Mese: novembre 2016

Astrologie notturne

Strambo, ma solo oggi, in un istante, mi è stato di colpo chiaro del perché amo il sesso.
È l’unico luogo all’interno di una relazione in cui riesco a essere totalmente libera, in cui scompaiono le parole dette e quelle non dette, i toni, i gesti, gli sguardi sbagliati. Diventa l’espressione più totalizzante, più sincera e più pulita.
È lasciare parlare il corpo e la mente senza interfacce, senza filtri. E soprattutto senza paura.
Armonia, anche se è violento, scordinato, urlato.

Da giorni mi torturo con il bisogno di possesso in cui spesso, sempre, si frantuma il mio desiderio di relazione, di contatto. Mi dicono che è un prodotto della logica capitalista: il dominio, la proprietà privata, il possesso di cose, e poi di riflesso anche di persone. Come faccio a sfuggirci? Ditemelo voi, io non trovo soluzione in me.

Vorrei combattere, liberarmi da molti ostacoli. Il possesso, la paura e le difficoltà di comunicazione.
Vorrei che fosse facile relazionarsi come è facile fare sesso.

Buonanotte

Annunci